Caro Babbo Natale

Caro Babbo Natale,
anche se un pò in ritardo ti invio la mia letterina. Quest’anno sono stata buona e vorrei chiederti un pò di cose:

  • Vorrei che i miei figli capissero che i lettini che sono in camera loro non sono messi lì per bellezza ma per dormirci dentro, quindi vorrei che, almeno 3 notti a settimana, si inchiodassero sotto le lenzuola per alzarsi solo la mattina dopo e lasciassero me dormire beata sotto il mio piumone;
  • se non riesci ad esaudire il sopracitato desiderio, vorrei in dono un letto grande il doppio, cosicchè non debba dormire sul comodino;
  • Vorrei che i suddetti bambini non si ricordassero di bere durante la notte, con conseguente pipì, tutta l’acqua che non bevono durante la giornata e vorrei che non mi svegliassero tipo spiriti delle tenebre sussurrandomi all’orecchio “mammaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa”;
  • vorrei che sky iniziasse a trasmettere dei film decenti anche il sabato sera per quelle povere creature che come me hanno la stessa vita sociale di una talpa in letargo;
  • vorrei che i miei suoceri avessero pena per noi e ci mandassero a fare un viaggetto offerto da loro…magari a parigi!;
  • vorrei non dover lavare i capelli un giorno si e l’altro pure e non sentire mia suocera dirmi che è colpa mia se ho i capelli grassi perchè li lavo troppo;
  • vorrei saper fare fotografie o perlomeno capire perchè le mie foto non sono mai a fuoco ;
  • vorrei che la stessa anima pia che ha pagato la casa a Scajola pagasse il restante mutuo di casa mia;
  • ultimo ma non per importanza, vorrei un corpo tonico e snello facendo “0” attività fisica.

Se non riesci ad esaudire i miei piccoli desideri ti prego di darmi la forza di restare tappata a casa con mia figlia con la varicella per tutte le vacanze di Natale senza dare le capocciate al muro.
grazie
Con affetto Laura

Ps. Essendo in buoni rapporti con Babbo Natale, se qualcuno volesse aggiungere qualcosa sono sicura che esaudirà anche i vostri desideri.