Oooooohhhhhhhh la neve!

Il fatto è che io sono cresciuta in un paese dopo la minima arriva a 10 gradi e il piumino d’ oca manco si sopporta perchè non c’é abbastanza freddo. Quindi ve la immaginate la mia gioia nel vedere Roma innevata? Sembravo una bambina orfanella, di quelle tristi dei film, che viene portata in un negozio di giocattoli. No dico, voi non mi crederete, ma io sono uscita apposta per pagare le bollette per guidare con la neve, che poi la macchina ha slittato e stavo per fare un incidente lasciamo perdere… rovinerebbe la poesia del post. E tra l’altro arrivata alla posta e dopo aver fatto la fila mi sono accorta di non avere i soldi. Ma vabbè io oggi sono felice quindi tornare  a casa e ritornare alla posta l’ho fatto con il sorriso sulla bocca. Vabbè il sorriso è per il 50% paresi facciale per il freddo.

Vabbè lo so che la neve crea disagi, si blocca il traffico, i romani non sono abituati ma posso dire “chi se ne importa?” Mi affaccio alla finestra e vedo la neve. No troppo bello. E tipo che questo sta diventando uno di quei post allucinanti, senza regole di trama che voi leggerete e penserete che sono mezza matta. Beh avete ragione!
Che poi io in una città che nevica tutto l’inverno non ci vorrei mica stare, a me piace la nevicata una tantum, tanto per ghiacciarmi le mani a fare le foto e poi scrivere “nevicata del 2012”. Mica lo sopporterei il freddo intenso, che devi uscire con i dopo sci e le calze sotto i pantaloni, non farebbe per me. Io sono freddolosa da guinness, porto le sciarpa tutto l’anno e quando fa troppo caldo la tengo in borsa e appena tramonta il sole , “zac” al collo. E poi la sciarpa in estate è anche un pò figa.
E poi porto i calzini fino a maggio, che non sono esattamente sexy, ma io sento freddo ai piedi che ci posso fare? Vedi quelle nei film che dormono con la sottoveste di seta, io non lo potrei fare, sento freddo solo a vederle certe scene.
Vabbè il post è finito e qui continua a nevicare, vado a fare una cioccolata calda, di quelle fatte  a caso con cacao, latte e farina e zucchero.