Possibilità di scelta e felicità

In questi giorni ho spesso pensato a quanto è cambiato il mondo, in moltissime cose in peggio, in altre decisamente in meglio. Penso a mia nonna e al suo mondo, così immobile e sereno, alle difficoltà incontrate nella sua vita, ma sempre con il sorriso e con la certezza di non essere mai sola.
E poi mi guardo intorno e mi rendo conto che tantissime delle cose che ci fanno da contorno sono inutili, in fondo fanno parte della nostra vita quotidiana è vero, ma se non ci fossero camperemmo lo stesso. Mi guardo e mi accorgo che la mia vita è legata tanto agli oggetti, il cell che mi accompagna e mi permette di immortalare momenti, la tv che mi scoprire certe meravigliose chicce, il pc che mi connette con il mondo, e penso che adoro tutti questi oggetti ma non sono loro a rendermi felice. Ciò che mi rende felice è vivere, ed anche poterlo raccontare perché no?

Scendo sotto casa e i bimbi trovano una locusta, e passano il tempo così, a guardarla da vicino e rincorrerla fino a riportarla nel prato dove inizierà altri viaggi, e sono contenta di vederli così, divertirsi con poco, tirarsi spighe di grano e correre con un sorriso. Avere dei figli ti fa tornare bambino, e ti riporta un pochino in quegli anni in cui non esistevano problemi, gli anni della spensieratezza e degli amici che suonavano a tutte le ore per giocare in cortile.
Adesso gli attimi per noi ci sono ancora, ma sono diversi.
Ti siedi in terrazza e godi di quei momenti di solitudine, in cui puoi bere e pensare, senza avere qualcosa da fare che ti corre alle spalle.
Sono i momenti che preferisco, quelli in cui mi rilasso e penso che sono felice perché sono viva, sto bene, ed ho la fortuna di poterlo scrivere.

E poi ci sono loro che con i loro sorrisi mi riportano sempre alla realtà.
Loro che sono la ragione per cui bisogna essere migliori, loro per cui dobbiamo credere nei nostri sogni perché è giusto insegnare che la vita è nostra, e siamo noi a decidere come viverla.
Mai lasciarsi andare, mai accontentarsi, ma pensare sempre che se una cosa non ci fa stare bene può essere cambiata, magari con sacrifici è vero, ma anche con il sorriso.

La nostra vita è il nostro migliore esempio, e guardando come viviamo, i nostri figli impareranno da noi, dalle nostre scelte e dai nostri sbagli. Capiranno che la vita è quella che ci costruiamo, che le cose che facciamo le abbiamo scelte noi, e se non ci piacciono possiamo scegliere.

La possibilità di scelta, ecco l’insegnamento migliore che possiamo regalare.

post signature