Vuoi dimagrire? Non riprodurti!

Ricordo con somma gioia le nottate passate a dormire, quando andavo a letto la sera e riaprivo gli occhi rilassata e riposata l’indomani mattina. Mio fratello mi ha sempre presa in giro per il mio essere dormigliona, ed aveva ragione considerando che sono stata capace di addormentarmi in un locale. Lo giuro, mi é successo, ed ho pure testimoni del fatto, certo magari l’ex non sarebbe tanto felice di essere ricontattato per questa cretinata, quindi credetemi sulla parola.

Poi la svolta, ho deciso di riprodurmi.

Tutti gli essere senzienti di questa terra hanno sentito qualche volta parlare del problema del sonno dei bambini, ma io me ne sono beatamente fregata. Errore!!! Se lo avessi metabolizzato, mi sarei gustata le ultime nottate di sonno, quelle in cui mi accasciavo sul cuscino senza prima calcolare se portare o meno il piccolo a fare la pipì, per evitare di cambiare le lenzuola bagnate quando ho i riflessi di un bradipo in letargo.
E poi cosa leggo l’altro giorno?
Uno studio appena pubblicato sulla rivista Science International Medicine, ha confermato che bastano poche settimane di sonno per avere scompensi metabolici, con conseguenze sul peso. Sono stati calcolati 6 kg in un anno! No dico 6 kg sono una taglia eh!
Ed io che pensavo fosse colpa delle pizze? Che ignorante che sono stata. È elementare non dormo bene e ingrasso o perlomeno non riesco a dimagrire, e non dipende dalla pizza alla diavola o dagli xiao mai del ristorante cinese.
Se sono stata costretta a non mettere più il mio bellissimo costume con i laccetti ora so di chi é la colpa. Del mio desiderio do maternità.

Lo aggiungo alla lista di cose da rinfacciare ai figli quando cresceranno 😉