Al sana con delle amiche blogger

Erano anni che non tornavo al Sana, che non mi godevo una giornata completamente immersa nelle cose che adoro, respirando la passione di quanti scelgono di credere in prodotti alternativi.
E quando ho prenotato i biglietti non potevo sperare in una giornata migliore di quella che è stata, perché ad accompagnarmi in questa gita bolognese ci sono state due persone splendide, due donne che hanno reso un sabato di fiera, un sabato speciale, tra risate, pensieri condivisi, e la bella scoperta che spesso le affinità si scoprono anche se ci sono degli schermi di pc che separano.

Abbiamo camminato, guardato, conosciuto, provato a fare le naturali mangiando insalate di frutta per poi crollare sedute su dei gradini di cemento addentando una fumante pizza.

Sono giornate che servono, giornate in cui ci si ricarica, dove i sensi di colpa rimangono a casa e si torna arricchiti pieni di bei ricordi.

Ho visto di tutto, da alberi di natale fatti con fasce di lavanda a librerie di cartone, da cosmetici naturali di ogni foggia a splendide vasche da bagno in ginepro, tutto era bellissimo!

Ma sicuramente la cosa che ha reso speciale la giornata è stata la compagnia di due donne, Barbara ed Ester, che ammiro e seguo tanto, che hanno macinato insieme a me centinaia di metri tra padiglioni e risate.

E visto che ero partita in positivo, ho chiuso la mia 24 ore bolognese con una cena inaspettata con l’adorabile Barbara, che mi ha fatto passare una serata deliziosa.

La morale è: certe giornate vanno organizzate perché fanno stare davvero bene 😉
post signature