Il meglio della settimana # settembre 4

Buon sabato, anche se oramai agli sgoccioli.
Noi abbiamo scelto una giornata casalinga, una giornata di riposo per i piccoli, stanchi da una settimana impegnativa.
La scuola è iniziata per entrambi, anche se non a pieno regime, e loro si stancano un po’ a seguire i nuovi ritmi.

Mi piace questo appuntamento con voi ogni settimana, mi piace l’idea che apprezzate questa rubrica, nata con l’idea di condivisione che dovrebbe essere alla base di questo mondo virtuale.
Quando leggo qualcosa durante la settimana, è una bella abitudine segnarmi le cose che più mi piacciono, anche se magari non solo novità degli ultimi giorni.

Vi lascio alle letture.

Inizio con un piccolo ma malinconico articolo dell’internazionale che parla di una categoria che in Italia non esiste più, il giornalista scolastico. Credo che sarebbe bello riproporre questa figura, specialmente ora che tagli e contro tagli stanno minando le fondamenta di un sistema scolastico eccellente.

Noi qui si prova a lavorare da casa, sperando di non fare un buco nell’acqua, ma cmq i sogni sono belli anche perché ci fanno sentire vivi; sull’ oasi delle mamme di questa settimana un post con buoni consigli su come organizzare il lavoro da casa e vivere sereni 🙂
Sul mio adorato blog ciclofrenia, un nuovo post esilarante: il fumo uccide, e se non lo fa ti rende una persona brutta brutta 😉
It mom con la bravura che la contraddistingue affronta il tema, tanto mai attuale, de i bamboccioni, ma lo fa con un’approccio personale, parlando di quei ragazzi che all’università vivono in una palla di cristallo, gettando solide basi per per gli anni a venire vissuti nella bambagia, protetti dai genitori e lontani dall’idea di fatica e sacrificio che tanto fa crescere.
Su Manager di Me Stessa ho letto un vecchio post ma quanto mai attuale, uno di quegli argomenti che anche fra 20 anni saranno di moda. Purtroppo aggiungo.

Nella mia rassegna settimanale non vi posto mai Gramellini, non perché io non lo legga, ma perchèé penso che lo facciate già tutti. Forse mi sbaglio, ma comunque oggi ho voluto includere anche un suo pezzo.
Non so se tutti conoscete panzallaria, ma il suo blog è una chicca e non può mancare nella lista di blog da leggere sempre. Lei come me ha una figlia seienne che ha debuttato in prima elementare, e questo è il suo divertente e verissimo resoconto dell’acquisto dei materiali scolastici, in pratica un inferno dantesco affollato di mamme che comprano l’ultimo zaino delle winx.
Su green me un interessante articolo che spiega perchè non comprare le baby carote
Su La casa nella prateria un’idea veloce per chi si sente rock 😉

E poi visto che quest’anno non voglio arrivare in ritardo, sto già spulciando i siti per fare da sola dei vestiti per halloween, e non potevo non iniziare dalla regina, la unica e sola Martha Stewart.

Buona lettura e spero che vi piaccia 🙂

post signature