Rimedi naturali per pidocchi

Inizia la scuola, e inizia la paura di accompagnare i bimbi e leggere il cartello “si è verificato un caso di pediculosi”.
Che poi su questa cosa dei pidocchi si dice sempre tutto e il contrario di tutto, trasmettendo la falsa idea che i pidocchi scelgano le teste sporche. Ma voi lo sapete che non è così? I pidocchi preferiscono vivere su teste pulite, quindi se proprio volete avere una chance in più di non farli nidificare sulle teste dei vostri marmocchi, lavate loro la testa una volta in meno.
Ricordo quando ero piccola, eserciti di bambini con i capelli rasati a zero per paura del contagio, e nel mio bagno quell’odioso pettinino che mi guardava dalla mensola più alta e non aspettava altro di essere usato.
Per non parlare di quello shampoo così aggressivo che si rischiava di rimanere ciechi se per caso finiva una goccia nell’occhio.
Ora che i figli li ho anche io, ho cercato dei rimedi naturali per combattere gli odiosi animaletti ed ho trovato un ottimo suggerimento nella rivista terranuova, e come sempre l’aceto di mele è un ottimo alleato.
Datemi una bottiglia di aceto e conquisterò il mondo (Cit.)

Per eliminare le odiose lendini mescolate 10 bicchieri di acqua calda con due bicchieri di aceto e qualche goccia di olio essenziale di tea tree oil e lavanda. Imbevete poi un asciugamano in questa soluzione e avvolgetelo in testa per una ventina di minuti, poi sciacquate e lavate con shampoo a base di neem o melaleuca.

In giro ho trovato altri suggerimenti
rimedi della nonna
cure naturali

E uno spray preventivo, anche se nulla previene davvero se i pidocchi hanno preso di mira la testa del bimbo, l’ho trovato nella miniera del sito di Alessia che come sempre è una fucina di idee :)

post signature