Il meglio della settimana #ottobre 1

Buona domenica, qui tutto ancora tace stranamente, ed é bello stare sul divano con la luce ancora grigiolina a condividere il mio meglio della settimana.

Inizio con un bellissimo post, uno di quelli che fa venire un crampo allo stomaco, uno di quelli che ti fa chiedere come sia possibile che nell’epoca delle missioni spaziali, ci siano ancora delle persone, e dei bambini che vivono in certe realta. Nonsolomamma pone la domanda ci fa porre la domanda “dopo quanto ci si abitua al dolore di un bambino”?


Paternamente Estivill e il suo passo indietro. Per tutti quei genitori che hanno deciso di applicare il brutale, a mio avviso, metodo estivill, o che magari stanno pensando di applicarlo dopo l’ennesima nottata in bianco, non lo fate. Anche il suo ideatore ha fatto un passo indietro ed ha capita che aveva detto una boiata pazzesca.genitori crescono le religioni a tavola. Un bellissimo guest post che fa capire che anche dalla cucina parte il processo di integrazione. La tavola è un luogo incontro, un luogo di cultura vera e propria; accettare la diversità, partendo dalle tradizioni culinarie è un’idea che mi è sempre piaciuta. Non mi piace il termine diversità perché ha sempre un’eccezione negativa, ma ricordatevi sempre che dall’altra parte del mondo siete voi quelli strani e diversi.

L’huffington post è sbarcato in Italia e l polemica sul pagamento dei blogger non si placa, ecco due letture di questa settimana, a cura di due che di web se ne intendono veramente.
IT Mom dicesi blogger
Domitilla Ferrari blogger e lavoro gratis

Jolanda di filastrocche l’informazione e internet. Da leggere, punto.

Gramellini quasi mi dispiace condividerlo, visto quello che ci sta scritto. Ma siamo noi, è il nostro paese, e non sapere di certo non migliora le cose.

IT Mom legge di murphy applicata alle mamme. Nulla di più vero.

Fatevi due risate con Ma ti sei vista? e la sua avventura da palestrata.

 

Spero che vi paccia, e buona lettura.

post signature