Ravioli ripieni di seitan e bieta con sugo vegetale

Non lo faccio spesso perché è impegnativo, ma quando mi viene voglia di fare la pasta in casa faccio questi ravioli che mi danno sempre grandi soddisfazioni.
E’ una delle prime cose imparate al corso di cucina macrobiotica frequentato una vita fa, e vi assicuro che sono una delizia.
La cucina era un disastro perché i bimbi hanno impastato con me e ne ho fatti decisamente troppi, ma la soddisfazione di mangiare un piatto di pasta  fatto con le mie mani non ha paragoni.

Ingredienti per 4 persone
500 gr di farina di grano duro (io ho usato la biologica macinata  a pietra)
500 gr di bieta 
100 gr di seitan
acqua e sale 
per il sugo
1 porro
un pezzettino di cipolla
5/6 mandorle sminuzzate
olio e sale
Per prima cosa mettete a cuocere la bieta in acqua bollente per qualche minuto, scolatela, fatela raffreddare e strizzatela dall’acqua di cottura.
Impastate la farina con l’acqua tiepida fino a quando si è formata una palla che non sporca le mani.
Dividete in panetti e tirate con il matterello la sfoglia, non troppo sottile. 
Riempite i ravioli con la bieta e il seitan tritati insieme ad un pochino di sale, e fate la forma della vostra pasta con la ravioliera.
Disponete i ravioli su un piatto da portata con della faina per non farli attaccare gli uni agli altri.
Per il sugo sminuzzate cipolla e porro e fate imbiondire in po’ di olio, aggiungete un po’ di acqua e fate stufare. A cottura quasi ultimata unite le mandorle.
Fate cuocere i ravioli in acqua bollente per circa 10 minuti, e condite con il sugo vegetale.
Buon appetito