Amiche e torte di mele

Ieri ho passato un piacevole pomeriggio a chiacchierare con un amica mentre i nostri figli cercavano di ucciderei sul tappeto, si chiudevano le dita nella porta e mangiavano una torta appena sfornata a rischio diarrea fulminante. E quando passi un po’ di tempo a parlare con qualcuno che non si lava da solo ed è più alto del tavolo, capisci quanto sia importante avere relazioni con altri adulti, e che spesso non ti rendi conto che a furia di guardare pure tu peppa pig finisce pure che ti piace.

Ho sentito spesso mamme dire che non escono volentieri perché sentono la mancanza dei figli. Ora non so se qui in mezzo a voi che leggete ci sta qualcuno, ma se si, vi prego di illuminati su questa cosa, perché io davvero non capisco come sia possibile. Quelle poche volte che riesco ad uscire è come se mi ricaricassi, mi diverto non penso a nulla, delego tutto per quella serata, e mi diverto senza pensare se i miei figli hanno cenato. E quanto torno a casa mi rendo conto di aver incamerato tanta energia positiva, che mi aiuta nei pomeriggi infernali, quelli in cui i bimbi sembrano essere stati morsi dalla tarantola e non smettano più di litigare.

E mi ricarico pure a stare a casa con un’amica, davanti ad una fetta di torta, angosciandomi per racconti di un’adoloscenza che arriverà in un soffio di vento lo so. E quando arriverà io non sarò preparata, e meno di me mio marito, e quanto mi resta? Forse 6 anni. Ma avrò amiche, che mi diranno che sono tappe normali, e magari i nostri figli usciranno insieme chi lo sa, o magari avranno inventato qualche diavoleria che permetterà a mio marito di non pensare ogni 3 secondi dov’è la progenie perché lo saprà perfettamente.

Tutto questo per dire che io adoro stare con le amiche, odio parlare al telefono (con tutti eh), ma passerei le ore a chiacchierare, raccontare, passeggiare e mi rendo conto che lo faccio poco, ma quando ci riesco mi rimane dentro tanta serenità e voglia di rifarlo! Anche se dopo non dormo pensando ai discorsi fatti, ma anche questo fa parte del gioco.

Ora vado a fare colazione con la mia torta di mele non più fumante, buona giornata a tutti voi.