Presepe fai da te con sughero e cartone

L’albero l’abbiamo già fatto, come da tradizione l’8 dicembre, ed abbiamo passato il sabato a mettere luci e palline. Devo dire che è stato bello ritrovare nello scatolone di natale le decorazioni fatte insieme ai bimbi l’anno scorso, decorazioni che diventeranno di famiglia e che ci ricorderanno sempre qualcosa.
Quest’anno per la prima volta mi sono voluta cimentare con il presepe, ma non avendo nemmeno un pastorello o una capanna, ho deciso di farlo da me.
Il risultato non è per niente male, e poi come tutto ciò che fatto con le nostre mani, ha il fascino delle cose fatte con amore 🙂

Ho usato del cartoncino per la capanna e dei tappi di sughero per i personaggi.

Occorrente

Cartoncino
tappi di sughero
carpa crespa e ritagli di stoffa
legnetti
rafia, corda e lana
colla a caldo
forbici
pennarello

Ho iniziato con i personaggi rivestendoli con mantelli di carta crespa ed usando per San Giuseppe un legnetto per bastone, Gesù bambino è stato fasciato con la stoffa e con la carta crespa come cuffietta.
Il bue e l’asinello li ho ricavati tagliando prima le sommità del tappo, usate come viso, e poi a metà per non farli rotolare. Ho poi attaccato il fondo del tappo e disegnato occhi e bocca, e le orecchie sono sempre state fatte con ritagli di sughero.
Il mantello del bue l’ho fatto attaccando pezzetti di carta marrone sul tappo.

La capanna l’ho costruita tagliando pezzetti di cartoncino e rivestendone l’esterno con la carta crespa, li ho attaccati tra di loro con la colla a caldo, e fermati con un bastoncino più lungo per ottenere l’effetto tetto spiovente.
La rafia e la lana li ho usati per fare la paglia.

Che ve ne pare?

post signature