E poi un giorno diventi madre

DSC04436

Mi sto svegliando parecchio di notte, e quando lo faccio sto lì nel letto a rigirarmi e a pensare. Non so perché mi succede ma quello che penso nel buio della notte sotto il piumone non lo penso quasi mai di giorno, vai a capire come mai.

Ieri notte riflettevo sull’istinto materno, sull’amore verso i figli, sul nostro modo di essere madri ed ho pensato che sarebbe molto più facile se seguissimo solo il nostro istinto senza dare retta alle mille voci sulla maternità. Ti dicono che l’istinto materno materno è innato, che si inizia ad amarli fin dal primo istante, ma secondo me è vero fino ad un certo punto. Io sono diventata madre quando ho visto il test positivo, ma la prima emozione provata è stata il panico, quella sensazione che niente sarebbe più stato uguale, che non si torna più indietro. Ed è così.

Quello che non ti dicono però è che se anche siamo settate abbastanza bene per essere madri, il modo in cui amiamo i nostri figli cresce con loro, i momenti in cui vorremmo un biglietto di solo andata per le Antille ci saranno sempre e sentirsi inadeguate è un sentimento comune. Hanno creato questa sorta di mitizzazione dell’essere madre, come se chiunque, non appena preso un bambino in braccio diventi la madre perfetta, ed anche se tutte abbiamo il nostro istinto materno a guidarci, mica è così facile capire le cose giuste da fare.

Loro crescono e tu cresci con loro, ed impari ad amarli in modo diverso. Quando sono ragnetti li ami perché sono piccoli, indifesi e tu sei tutto il lor mondo, ad un anno li ami perché hanno iniziato ad interagire e quella manina che ti cerca per camminare è tenerissima, a due anni perché già si capirà per cosa ti dannerai durante l’adolescenza, a tre anni perché inizierete a fare discorsi. Il rapporto con i figli cambia, si evolve e cresce insieme a voi. Ma i momenti in cui vorrai staccare, in cui vorrai essere solo donna ci saranno, e non bisogna sentirsi in colpa per questo; non è che se ogni tanto abbiamo bisogno del nostro spazio è perché non li amiamo, semplicemente è un momento per noi, che serve anche a ricaricarci ed a tornare migliori.

Essere madri è bellissimo, ma salviamo anche un piccolo spazio per noi, ci renderà più serene.