Earth day e idee per una vita eco sostenibile

earth-day

credits: solar1

Ogni è l’Earth day, il giorno dedicato alla terra, e se ci pensate è assurdo che noi, ospiti di questa terra, ospiti molto ingrati direi :(, abbiamo bisogno di dedicare un giorno per ricordare e festeggiare ciò che non dovremmo mai perdere di vista.

Nell’ultimo anno è cresciuta in me sempre più la consapevolezza che ogni singola nostra azione ha un effetto. Non ha importanza se facciamo pochissimo per fare scelte consapevoli, da qualche parte si dovrà pure iniziare no? Spesso mi ritrovo a pensare “vabbé dai per questa volta non ha importanza” quando magari compro una cosa, o prendo la macchina invece di andare a piedi, e se da una parte sono contenta perché essere dei talebani intransigenti non è mai positivo, dall’altra mi sento in colpa perché posso fare di più, e lo so.

Penso qualche volta che vivere in città, in un appartamento, con ritmi serrati e orari da rispettare, con il traffico e la campagna lontana non sia di grande aiuto, ma non per questo vuol dire che la nostra vita quotidiana non possa andare di pari passo con scelte di vita sostenibili per il pianeta. E se si ha la fortuna di avere a disposizione uno spazio verde o una terrazza si può diventare anche molto bravi nell’auto produzione di verdura ed erbe aromatiche.

Ho pensato di stilare un piccolo decalogo, seguibile da tutti più o meno, basta un po’ di volontà

  • Comprendere che ogni nostra azione ha una conseguenza, questa è la base da cui partire; se non si comprende che le nostre scelte di vita e di acquisto hanno sempre degli effetti, non potremmo capire quanto è importante fare certe scelte.
  • Quando compriamo qualcosa chiediamo a noi stessi se è davvero necessario. Questo non vuole dire diventare dei maniaci, ma spesso vi aiuterà a capire che magari quell’oggetto non vi serve realmente, e magari  si ha in casa una cosa simile che può andare bene ugualmente.
  • Prima di comprare qualcosa fate un giro sui siti di vendita on line, non avete idea di quanti sono gli oggetti in vendita che a qualcuno non serviranno più ma che sono perfetti per noi.
  • Mangiare meno carne. Non si tratta di un manifesto a diventare vegetariani, anche se la cosa sarebbe perfetta per il vostro corpo e per la salute della terra, ma diminuirne il consumo. Così facendo si potrà scegliere della carne di qualità migliore, proveniente da allevamenti non intensivi. Iniziate a provare le proteine vegetali, magari scoprirete di amarle 😉
  • Non consumate acqua inutilmente, usate la lavastoviglie che consuma moltissimi litri in neo del lavaggio a mano. Chiudete l’acqua mentre vi insaponate sotto la doccia, o mentre vi lavate i denti, e se l’acqua del vostro comune non é male, evitate di comprare acqua in bottiglia.
  • Si stanno diffondendo negozi alla spina, usateli  e diventeranno una droga. Si vende di tutto, dalla pasta al sapone alle spezie. Ed i più forniti hanno anche distributori dell’acqua purificata dove poter andare a riempire le bottiglie una volta vuote.
  • Prendete i mezzi pubblici quando potete, eviterete di inquinare, camminerete e non vi stresserete con il traffico.
  • Iniziate ad autoprodurre, convertirsi ai detersivi fatti in casa non solo è facile ma anche economico. Iniziate magari a pulire il frigorifero in modo ecologico e scoprirete quanto è facile l’ecologico fai da te.
  • Se avete bambini, provate ad usare i pannolini lavabili; sono molto più facili da usare di quello che credete, e li lava la lavatrice, non voi al fiume 😉
  • Non avete figli, o siete già usciti dal tremendo tunnel? E se provaste gli assorbenti lavabili? E quante di voi conoscono la coppetta mestruale?
  • Tante cose che avete in casa si possono riciclare, magari cerando qualcosa di nuovo per la casa, o dei giochi per i bambini. Avete dei gomitoli di lana quasi finiti che non bastano per nessun lavoro? Fate dei pom pon e abbellite una sciarpa per ridarle nuova vita, o create una ghirlanda multicolor 🙂
  • Controllate che in zona vostra ci sia un GAS, gruppo d’acquisto solidale, potrete così comprare cibi di ottima qualità, spesso a km zero, risparmiando anche.
  • Fate la raccolta differenziata, sembra scontato ma in certe parti d’Italia neanche è attivo il servizio, e molte città hanno ancora percentuali basse di riciclo.
  • Se dovete comprare un nuovo elettrodomestico controllate la classe energetica di appartenenza, che dovà essere A+
  • Avete un giardino, una terrazza, un balcone o un davanzale? Basta poco per iniziare a produrre qualcosa, si parte dalle erbe aromatiche che crescono anche ai pollici neri, si passa dal basilico alle fragole, fino ad arrivare alle zucchine ed ai pomodori. Basta poco e volete mettere la soddisfazione?

Queste sono delle piccolissime attenzioni, fattibili da tutti, e farne anche solo qualcuno vuol dire diventare dei protagonisti attivi del cambiamento. Io ci provo nel mio piccolo e voi?