L’importanza degli orari

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Io me lo ricordo bene quando i miei bambini erano piccoli, me lo ricordo perché spesso venivo criticata per il mio essere rigida con gli orari. Per me dopo pranzo si dormiva e la sera si andava a dormire sempre alla stessa ora. Le attività e le uscite erano decise in base agli orari dei bambini, e le cene fuori con loro in carrozzina erano davvero rare. Non sempre era facile, non sempre si faceva tutto, ma io non sopportavo di stravolgere i loro orari se era possibile una soluzione diversa. Ovviamente se non si poteva uscivamo lo stesso ma abbiamo sempre cercato di rispettare i loro ritmi, sia per loro, e sia perché i miei figli diventavano ingestibili quando hanno sonno.

Abbiamo sempre deciso di aspettare che crescessero prima di fare delle cose, non abbiamo mangiato tante pizze e saltato qualche passeggiata in orari non congeniali, ma abbiamo fatto bene. Abbiamo fatto bene per i nostri piccoli perché era quello che pensavamo meglio per loro.

Ma quanto è importante la routine degli orari per i bambini, quanto è giusto programmare le giornate in base ai loro orari e quanto paga? Con noi ha pagato perché quando uscivamo erano più gestibili, e perché hanno capito da subito che con gli orari non si scherza, i bambini devono dormire tanto, e ad una certa ora si va a dormire, senza discussioni. Anche perché, tra l’altro, io dopo le 9 ho una pazienza che definirei inesistente, per cui difficilmente sopporterei che andassero a letto tardi.

Ora che crescono siamo più elastici e se ogni tanto si fa tardi non è un problema, ma loro sanno che sono eccezioni, sanno che dormire tante ore è fondamentale e che i capricci non si accettano.

Io non sono una grande fan dell’anarchia oraria, anzi in qualche caso mi sembra sbagliato, mi sembra che delle volte non si accetti il fatto che i bambini abbiano il diritto di essere rispettati nei loro orari, perché loro ne hanno bisogno,  che non si accetti che una volta che si diventa genitori bisogna accettare che la vita cambia, che non sempre si può fare tutto, ma bisogna avere un po’ di pazienza ed aspettare di riprendere a fare la vita del pre-genitori.

Magari sbaglio ma per noi è stata la soluzione ideale, e voi come vi siete regolati? Sono stata io quella esagerata o condividete questa scelta?