Preparazione alla dieta depurativa di quaresima

L’ho fatto, sono salita sulla bilancia, e oltre che aver preso consapevolezza del mio peso ho deciso che non si può più aspettare e che la dieta di quaresima è necessaria. Non l’ho mai fatta e so che sarà difficile e impegnativa, che la notte sognerò di annegare in un mare di pizza ma la devo fare. Negli articoli che ne parlano ci sta scritto che per chi non è abituato ad una dieta vegetariana questo regime può portare a grandi eliminazioni del corpo, essendo gli organi interni induriti dai cibi di origine animale e raffinati, per cui è meglio avere qualcuno vicino che può aiutare.

Come vi avevo già spiegato questo tipo di dieta è rigida ma relativamente breve, e quindi nonostante vi sembri complicata si può fare, e lo so perché l’ha fatta il marito quindi ho una fonte diretta da un sopravvissuto. Qualcuno di voi mi ha chiesto dettagli e la mia idea era questa: adesso vi faccio una lista di cosa comprare e lunedì si comincia, e pensavo inoltre di dare alcuni suggerimenti di piatti e ricette per non arrivare la sera con lo sconforto, la fame e il volantino della pizza a domicilio in mano, ma comunque sappiate che è una dieta base, senza fronzoli, per cui vi troverete quasi sempre a mangiare una porzione di riso con legumi e verdure.

È facile, dovete comprare riso integrale o semi integrale in quantità, e lo stesso vale per verdure e legumi. Se non avete tempo e voglia di cucinare ogni giorno i legumi ne potete cucinare una porzione che duri parecchio, e comprare magari qualche lattina di quelli già cotti. Se avete un negozio di alimentazione biologica vicino casa acquistate del gomasio che vi permetterà di mangiare il riso con poco condimento, e una confezione di malto di riso o di orzo che vi servirà a colazione insieme ai fiocchi di avena.

La colazione è la parte più difficile, specialmente per chi è abituato a pane e nutella, gocciole e latte e caffè. Tutte queste cose sono bandite, tutti i dolci industriali lo sono, lo zucchero è escluso, così come il fruttosio, il té, e lo zucchero di canna. A colazione io preparerò il porridge che mischierò con del malto, è molto energizzante e si prepara in pochi minuti, basta avere dei fiocchi di avena piccoli, comunque più tardi posterò una semplice ricetta.

L’ideale sarebbe non consumare per nulla cibi di origine animale ma se volete potete mangiare una volta a settimana del pesce a carne bianca; evitate quanto possibile i prodotti da forno e al massimo si potrà usare del pane a pasta acida 3 volte a settimana. Si possono usare tutte le verdure ad eccezione delle solanacee cioè pomodori, melanzane, potete e peperoni ed evitate le zucchine.