Cose che ho imparato dal matrimonio

Ieri abbiamo festeggiato 8 anni di matrimonio, quindi la crisi del settimo è ufficialmente conclusa 😉 Ho imparato tante cose in questi anni, alcune importanti ed alcune un po’ meno, ma tutte mi hanno aiutato a crescere.

Tante, troppe volte leggo e sento di persone che si lasciano, magari dopo un matrimonio durato pochissimo, e mi chiedo se ci siano delle regole da seguire, dei trucchetti, delle cose da evitare o da fare. Non credo che ci sia una regola valida per tutte, ma credo che ci siano alcuni atteggiamenti validi per tanti rapporti. Il mio ovviamente non vuole essere un decalogo, ma solo un elenco di cose che mi hanno aiutato e che continuano a farlo, magari nei periodi no, quelli che che hanno tutti, specialmente quando i bambini sono piccoli e si lavora 19 ore al giorno.

  • Rispettare gli spazi dell’altro, non fate tutto insieme, coltivate un hobby, un vostro sport, la decorazione della mattonella, fosse anche un corso per imparare a riconoscere la piante spontanee, e non siate gelosi delle passioni della vostra metà. Non serve niente di eccezionale, ma vere la possibilità di staccare serve sempre.
  • Litigate, discutete, parlate, non tenetevi i pensieri dentro. I sentimenti covati peggiorano ogni giorno di più, quelli espressi spesso sembrano meno gravi di quello che si pensava.
  • Stare insieme bene non sempre è facile, bisogna crederci e lavorarci. La favola che tutto scorre liscio e bello, è una favola, magari per qualcuno è così, ma i periodi stressanti sono fisiologici, ed è bene dare la giusta importanza senza gridare subito alla crisi.
  • Le persone non cambiano, se vi siete sposati con l’idea che riuscirete a cambiare l’altro gettate la spugna, oltre ad essere sbagliato non accadrà.
  • Non demonizzate le serate sul divano, la semplicità non si apprezza fin quando non si perde.
  • Se sperate di continuare a fare esattamente le stesse cose che facevate prima dei figli siate pronti ad una delusione. Ci vuole del tempo prima di riconquistare le vecchie abitudini, e poi i figli hanno dei diritti ed è giustissimo dar loro il giusto spazio. Ci sono un sacco di cose che si possono fare insieme, e crogiolarci nel pensiero di quello che non si può fare si perde tempo, pensate alle tantissime cose che si possono fare invece 😉
  • Prendetevi del tempo per voi due, fosse anche solo un pic nic sul tappeto di casa, ma siate coppia ogni tanto.
  • Siate clementi e lasciate correre ogni tanto. Stare sempre a sottolineare le cose non vi piacciono non è bello, e impariamo tutti a metterci nei panni dell’altro ogni tanto.
  • Se una sera, o anche più d’una non vi va di cucinare non sentitevi in colpa. La pizza da asporto è un toccasana mentale.
  • Coccole, coccole e coccole. Basta una carezza, tenersi mano nella mano ma fatelo.
  • Non andate mai a dormire senza aver fatto prima la pace dopo un litigio.
  • Non fatevi trovare sempre e soltanto in tuta.
  • Se ogni tanto pensate di mollare tutto, tranquille è normale 😉
  • Chi vi ha detto che i figli rafforzano la coppia vi ha detto una verità falsata, i figli amplificano i problemi, ma anche le gioie. Quando sono piccoli tutto appare difficile, complicato, le bronchiti, i raffreddori e i nasi colanti sono la regola e pronti per far saltare il vostro piano. Se pensate che i vostri figlia congiurano contro la vostra vita sociale ammalandosi sempre di venerdì sappiate che succede in tutte le famiglie.
  • Rilassatevi. Non va quasi mai come voi sperate che vada, elasticità is the new black.