Quattro

Edo)

Scrivo ora perché esattamente 4 anni fa a quest’ora sei nato, piccolo e lunghissimo, attaccato con la manina al tuo cordone che ti aveva legato a me per 9 mesi. Sei nato perfetto e ci siamo innamorati.

Non so perché si scrivono questi post, forse perché certe emozioni è bello tirarle fuori, mixarle con i ricordi e chiuderle nel cuore, per sempre. Magari un giorno leggerai queste parole, e capirai quanto la tua mamma ti ha amato da subito.

Ora sei un ometto, il mio principino, addormentato sfinito abbracciato al dinosauro di Peppa Pig ricevuto in regalo. Sei il mio adorato bambino, quello a cui piace accarezzarmi il viso e che mi riempie di baci, quello che mi fa sciogliere quando mi abbraccia. Quello che quando sta male si mette sotto le coperte e si rialza solo quando tutto è passato.

Sei nella fase della passione per gli animali, leggi e sfogli libri su libri, e li collezioni nella tua preziosa scatola rossa. Sei il bambino che conosce il nome del bucero e dello pterosauro, e che mangia lenticchie e ceci senza facce schifate.

Non ti piace la bici, ma adori stare nei prati, e non ti piacciono i cani. Sai sempre quello che vuoi, e so già che diventerai una persona speciale.

Per ora sei il mio bambino speciale.

Tanti auguri tesoro mio.