L’esperimento del palloncino appiccicoso

Esperimenti per bambini con l'elettricità

Il tempo ancora è clemente, ma ogni tanto pianifico idee sul come intrattenere i due mostriciattoli durante le giornate fredde e piovose, perché se ancora siamo in giro a maniche corte lo so che sta per arrivare il freddo, so che presto ci saranno i pomeriggi in cui farà buio prestissimo, che pioverà per una settimana intera e che loro chiederanno sempre qualcosa di nuovo da fare, ciondolanti per casa  e con il musetto annoiato.

Ieri pomeriggio abbiamo giocato con un palloncino, si proprio un palloncino, di quelli che danno alle feste di compleanno, e che noi abbiamo usato prima che si sgonfiasse e che vagasse per casa triste e sgonfio, e l’abbiamo usato per creare l’elettricità statica.

È uno di quegli esperimenti con cui si divertono i bambini (e pure le mamme ovviamente) e sono adatti per vedere gli sguardi sorpresi dei bambini, che non capiscono subito che cosa succede che rende il palloncino appiccicoso.

Vi occorre:

  • Palloncini
  • Tovaglioli di carta
  • Maglia di lana o cotone
  • Forbici

esperimenti per bambini 3

Tagliate il tovagliolo in pezzettini, gonfiate il palloncino, sfregatelo contro la maglia ed avvicinatelo ai pezzettini di carta. Dalle foto non si vede ma quella che faceva da attivante per il palloncino ero io; lo sfregamento riempie la superficie di cariche negative che attivano l’elettricità statica attraendo i pezzettini di carta, ed anche i vostri capelli 😉

I bambini sono sempre incuriositi da questi esperimenti, perché quello che a noi sembra una cosa normale per loro è una scoperta, ed iniziare con questi semplici gioco scienza li diverte un sacco 🙂