Polpette di melanzane con dadolata di verdure alle spezie

polpette di melanzane

Lo so che non sarò mai una vera food blogger, le mie foto fanno un po’ pena e pubblico sempre meno ricette di quelle che vorrei, però giuro che  lo faccio con passione. Io sperimento davvero, e spesso lo faccio la sera, con un figlio che urla insieme alla sorella, le cose della giornata ancora da finire, ma con la voglia di provare un nuovo sapore, e quindi non ho l’ambiente adatto a fare le foto, vi accontentate vero? Ammetto che non sempre mi va di cucinare, magari devo fare le doppie cucinate ed allora crollo e mi mangio gli avanzi della minestra dei piccoli, ma quando mi ci metto, ed ultimamente lo faccio spesso, mi sento davvero fiera di me stessa.

Raramente quello che cucino non mi piace, ed ovviamente non lo vedrete mai pubblicato ;), e spesso sono piatti che io ho sempre mangiato ma che ho provato a fare in una nuova versione. Ieri sera è stata la volta delle polpette di melanzane, che mia madre cucina sempre quando le rimane un po’ di impasto delle melanzane ripiene, e che io ho voluto provare insieme al seitan 🙂

Ingredienti per 12 polpette grandi

200 gr di seitan

2 melanzana medie

qualche pinolo

pangrattato

grana grattuggiato due cucchiai

sale e pepe q.b

aglio a piacere

Per prima cosa tagliate le melanzane a metà e fatele bollire finché non saranno morbide, lasciate scolare un po’ di tempo,  e poi unite le melanzane al seitan a pezzetti e tritate insieme. Una volta amalgamato aggiungete il grana, il sale, l’aglio a pezzetti piccoli se vi piace, e pangrattato quanto basta a formare un impasto non troppo molliccio, e formate delle palline che potete cuocere in forno a 180 gr finché non saranno dorate, o in una padella leggermente oliata per circa 7/8 minuti per lato.

La dadolata di verdure l’ho fatta cuocendo insieme patate, cipolle bianche, carote, melanzane, zucchine e peperoni: ho saltato prima le verdure con un filo d’olio, ho poi aggiunto pochissima acqua, un pizzico di sale, pepe nero macinato, curcuma e curry e coperto per circa 30 minuti a fiamma minima. La cottura l’ho finita a fiamma vivace e senza coperchio, aggiungendo se serve un po’ di olio e sale.

Buon appetito 🙂