Il peso degli sbagli da genitore

L'altro giorno mi hanno detto una cosa e ci penso spesso, perché è una di quelle cose che ti fanno ragionare sulla tua idea di essere madre. Una frase buttata così per caso e non so nemmeno io quanto ci ho pensato.

Non penso che esistono dei modelli giusti o sbagliati, delle madri migliori di altre, magari da fuori ci sono madri che sembrano perfette ed invece i figli si sentono trascurati e chissà quanti sbagli si fanno senza rendersene conto. Io ammetto che non credevo di sentire tuttta questa responsabilità, questo enorme peso nelle scelte, o forse é un pensiero indotto da chi mi sta accanto, quello che so è che anche se razionalmente so di poter fare degli sbagli, emotivamente non sono pronta ad accettarlo.

Le decisioni le prendiamo per il loro bene, ma quanto dobbiamo seguire il nostro istinto, la nostra razionalità, il parere di chi, sulla carta, ha più esperienza di noi? Come si fa a sapere se stiamo andando nella direzione giusta o stiamo per fare la più grande cavolata di tutti i tempi? Io su questa cosa mi farò i peggio film mentali, già lo so, e so che bisogna seguire il proprio istinto di madre, ma se si è dotati di un istinto che spesso fa cilecca che si fa? Le madri che sbagliano esistono, e molte lo fanno con amore, senza rendersi effettivamente conto di stare facendo qualcosa per cui i figli spenderanno soldi dall'analista una volta adulti.

Io alla loro nascita una manuale di istruzioni non so se l'avrei accettato, ma se lo avessi adesso una sfogliatina gliela darei, lo dovrebbero scrivere un bel capitolo “che mamma sei” così una decide e si aiuta un po', perché magari riconoscendo i propri errori scritti nero su bianco pensa “toh, eccomi qui, fammi un po' vedere se posso migliorare”.

In questo periodo poi sono piena di dubbi, con una figlia che ha deciso che le lagne sono un bel modo per tenere in allenamento i miei nervi, ed io spesso non so come comportarmi, e forse un po' mi aiuto scrivendo, un po' parlando con altre mamme per confrontarmi, altre volte invece mi sconforto e penso che c'è qualcosa che sto sbagliando, e vorrei solo sapere cosa.

Facciamo che mi consolo pensando che non sono sola.