Piccole scoperte domenicali

Domenica è successa una cosa strana, mi sono svegliata alle 9.02 e non succedeva da non ricordo quanto tempo. Ora è vero che nella notte mi sarò svegliata almeno 4 volte e in totale avrò dormito 5 ore, ma non siamo mica qui a spaccare il capello giusto?

Ed allora sotto la mia coperta riflettevo su due o tre cose, ma prima vi allargo l'immagine di me che si sveglia, ma sul divano invece che sul letto. Non so come sarò come madre di adolescenti, ma ancora non sono riuscita a far capire al maschio di 4 anni che il suo letto è grandioso per dormirci dentro, quindi in questo campo ho deciso fallito.

Ed ecco le cose a cui ho pensato mentre mi crogiolavo nella mia coperta preferita

  1. Quando i tuoi figli si ostinano a venire nel tuo misero e piccolo letto a due piazze, nonostante in due pesino più di 40 kg, invece che dormire con un braccio sul comodino ti puoi spostare sul divano, senza per questo offendere nessuno.
  2. Sul sopracitato divano, accoccolandosi bene sotto la coperta, come un ghiro in letargo, è possibile coprire anche i piedi ed evitare il congelamento dei piedi, che è una di quelle cose che in assoluto odio di più. Il rischio collo che fa male è altissimo ma almeno si evitano le gomitate sul naso (ce l'ho), cadere dal letto (ce l'ho), dormire scoperta (ce l'ho).
  3. Mentre mi svegliavo sentivo i due piccoli parlare tra loro, ma non avevano un tono di voce normale, no, loro parlavano a bassa voce, se ne stavano nel MIO letto a bisbigliare. Ed io che ho sempre creduto che non lo sapessero fare, che le loro corde vocali fossero settate in maniera sbagliata! Posso disdire l'appuntamento che avevo preso per scoprire quale diavolo di malattia aveva colpito la parte che regola la modulazione del tono di voce 😉 Quando gridano è perché lo vogliono fare.
  4. I figli danno pensieri, appena vengono al mondo hanno il loro bel pacchetto collegato e non possiamo farci nulla. Possiamo solo sperare di riuscire a capirli.
  5. L'educazione musicale è fondamentale. Via i dischi dello zecchino d'oro dalla macchina, bisogna educarli alla buona musica da subito (e non sto parlando di Gigi D'alessio).
  6. Non importa che ora del giorno sia, scaricare musica è sempre una grande gioia. Ed è bene ringraziare il giorno in cui ho deciso di abbinare il mio profilo iTunes con una carta ricaricabile perché altrimenti adesso sarei in guai seri.
  7. Voglio andare al cinema.
  8. Voglio migliorare il blog, perché è vero che mi piace ma si può fare di più.

A questo punto dei pensieri mi sono alzata, non fresca come una rosa, ma pronta a vivere un'altra bella giornata.