Vivere felici stirando il minimo sindacale

perfect care philips

Sono quasi sicura del fatto che mia madre quando venga a trovarmi guardi la cesta dei panni da stirare e pianga, primo perché lei è una precisa a differenza mia e si chiede che parte del DNA io abbia preso, e poi perché non riesce a non stirare anche se io le dico che non ce n’è bisogno. Io sono una che vive bene (anzi benissimo) stirando il minimo sindacale, ma proprio il minimo eh! Stiro solo le maglie che non posso evitare, quelle che di fretta stendo male, quelle che permangono troppo tempo sulla poltrona/appoggiacose/armadio temporaneo della mia stanza, e le di lui camicie ovviamente.

Non stiro le lenzuola, le mutande, i calzini, gli asciugamani, gli strofinacci e strano ma vero, dormo benissimo anche così 😉

Ma questo non vuol dire che io non voglia un ottimo ferro, che quando ne hai uno che fa schifo ci metti il doppio del tempo e ti perdi delle cose tipo

  • una puntata di grey’s anatomy, che quella va seguita e lo devi fare in silenzio e concentrata sul divano 
  • lo smalto perfetto sulle unghie, steso due volte e lasciato asciugare con calma
  • l’ennesima lettura del catalogo ikea con conseguente pensiero su quanto la tua casa faccia schifo, e sul perché loro in 54 mq fanno vivere pure un cane, e tu in 115 riesci a tenere casa disordinata come H&M alle 8 di sera dopo il primo giorno di saldi
  • e tante altre cose 😉

Quando mi hanno mandato la mail in cui mi chiedevano di provare il nuovo ferro Philips PerfectCare Aqua ho pensato due cose, la prima “che fortuna mi si è appena rotto il mio vecchio ferro dopo la quindicesima caduta”, e poi “vabbé sarà il solito ferro”. Una volta arrivato, e dopo aver esultato che io sono una che gioisce nel ricevere regali, mi sono dovuta ricredere perché questo ferro è una figata!

perfect care aqua

Intanto stira benissimo e se lo dico io regina delle camicie con le strisce ci potete credere, poi è intelligente perché capisce cosa cosa gli metti sotto la piastra e adatta la temperatura, che se fosse arrivato 1 mese prima avrei ancora la mia bellissima maglia panna, buttata dopo averla stirata con il ferro troppo caldo, che io con le cose stropicciate ci posso anche andare in giro ma strappate è troppo anche per me ;). Ha una funzione di stand by, quindi se per 10 minuti non lo usate si spegne da solo. Quante volte vi è capitato di dover correre a sedare una lite per un animale conteso, per una cacca improvvisa di un figlio a caso, a girare la cena, ad attaccare la lavatrice e dimenticarvi di tornare a stirare?(non mi dite che capita solo a me di rimuovere le cose che sto facendo che odio fare!). Se lo appoggiate sull’asse da stiro non lo brucia perché capisce che la pressione è talmente poca che non deve riscaldare ma stare buono in attesa.

E poi la cosa più fantastica di tutte, la più strabellissima di tutte, e secondo me voi che non avete mai tempo di andare dall’estetista mi amerete: ha un mega serbatoio per l’acqua che produce un vapore che, oltre che aiutarvi a finire prima, è perfetto per la pulizia del viso! Avete presente quando andate dall’estetista e vi punta quel coso addosso che fa tanto tanto vapore che vi apre i pori? Ecco avrete lo stesso effetto stirando con questo ferro ;).

No dico, poi non dite che non vi regalo trucchi grandiosi di sopravvivenza 😉

Questo è un post sponsorizzato.