Arcobaleni improvvisi

Io penso che la felicità si possa costruire, mattoncino dopo mattoncino, giorno dopo giorno con tanta buona volontà e una scorta senza fine di sorrisi. È vero che non sempre nella vita le cose vanno come le abbiamo pianificate, ma chi lo dice che prendere una strada non prevista e all'apparenza tortuosa vuol dire soffrire e basta? A volte sono le stesse nostre lacrime a concimare bellissime novità, sono i dispiaceri a renderci più forti e pronti ad affrontare la vita con più grinta.

Capita che cercando di arrivare alle stelle, non si badi a chi ci tende la mano, a chi con amore ci sta accanto e rende la nostra vita migliore. Ed allora perché non impegnarsi ad essere più felice? Perché non trovare ogni giorno qualche minuto in cui fermarsi e aprire il nostro cuore alla bellezza, alle cose belle che ci possono fare sorridere?

Io lo faccio spesso, e mi sento sempre una sciocca per non farlo più spesso. Cosa vi regala sorrisi, cosa vi può regalare quella piccola ma grande felicità che vi illumina lo sguardo? Io adoro queste cose:

– quando all'improvviso cambia la temperatura, e magari me ne sto vicino alla finestra, che lascia entrare un'aria fredda che non mi aspettavo. Quel freddo improvviso, ma piacevole, che mi fa stringere le spalle, che mi fa pensare alle coccole ed alla coperta sui piedi, quell'aria frizzantina che si respira nell'aria.

– le sere d'estate. Stare affacciati alla finestra a godere del silenzio, magari dopo una giornata afosa, quando intorno a noi c'è solo il silenzio.

– la luce della mattina che illumina la casa, e regala quella luce quasi unica.

– Il rumore delle rondini a primavera, improvviso.

– Un abbraccio improvviso e dato in silenzio.

– Passeggiare in riva al mare, con la spiaggia deserta e i raggi del sole orizzontali, con calma, le ciabatte in mano e solo le nostre impronte a seguirci.

– Cantare mentre si prepara la cena, magari una canzone in inglese di cui si ignorano le parole.

– Una gonna che fa la ruota

– Scoppiare le bolle del pluriball

– Una doccia bollente

Sono piccole cose, ma il farle mi fa stare bene, mi dona quei momenti che vorresti non finissero, quelli che chiudi gli occhi per qualche secondo, e quando li riapri pensi che nulla è cambiato, ma quel sorriso sulle labbra ha cambiato tutto.