Crescerli senza ansie #liberidisporcarsi

Fare la madre è una delle cose più difficili che si possa immaginare. Lo possono fare tutte potenzialmente, ma non è mica detto che tutte le riescano a fare bene. Se è vero che ogni madre sa cosa è meglio per il proprio bambino, non sono sicura che tutte facciano la scelta giusta.

Nel farlo ci metti tutta la tua persona, le tue convinzioni, le tue paure, e per quanto si possa cercare di essere neutri i figli si influenzano. Loro vedono quello che fai, le cose in cui credi, il tuo rapporto con le cose e con le persone, e crescono con una certa impostazione.

Ricordo che quando sono rimasta incinta della prima figlia, ho pensato che non sarei mai stata una di quelle mamme che stanno sempre a controllare che i figli non si sporchino. Sono passati otto anni e sono sempre più sicura che la mia scelta abbia fatto loro del bene. Loro hanno sempre giocato a terra, si sono rotolati sui prati, creato enormi laghi giocando in bagno e cucinato insieme a me. Sono dell'idea che quando vivi una cosa come normale, con i soli divieti della sicurezza, tutto diventa più bello.

Vederli pasticciare, giocare in cucina, sporcarsi con la farina, lasciare la cucina in condizioni pietose fa parte del gioco della vita, insegna loro che le cose si possono fare divertendosi, che dopo bisogna pulire tutto, dai capelli al pavimento, ma la libertà di poter fare supera di gran lunga la noia del pulire.

#liberidisporcarsi è la campagna di chante clair, ma che avrei potuto lanciare io per tutte le volte che ho lavato tavoli sporchi, piastrelle con impasto di torta e vestiti con macchie a volte anche sconosciute. Una campagna per tutte i genitori che sanno quanto la libertà faccia bene ai bambini, che un sorriso infarinato vale più di un tavolo impiastricciato, che un colpo di spugna con igienizzante spazza via l'impasto della torta e lascia intatto il sorriso dei bambini liberi di sporcarsi con allegria.

 

Mamme e papà, lasciate pure divertire i vostri piccoli perché a pulire ci pensa Chanteclair Bebè, con i detergenti creati con formule ipoallergeniche e dermatologicamente testate, studiate appositamente per garantire il massimo pulito rispettando anche le pelli sensibili dei più piccoli.

Post sponsorizzato