Prima dei 40

 

Diciamolo, le liste sono bellissime, sono quelle cose che si fanno giusto per il gusto di non rispettarle. Tipo la lista delle cose da fare, mai finita una nei tempi sperati. Devo ancora andare in lavanderia, e la busta giace solitaria nel portabagagli da 10 giorni, ed io accanto alla lavanderia credo di esserci passata, ma non con la busta in mano ovviamente. Era nella mia lista di cose da fare? Secondo voi? Immagino che però tutto dipenda anche dai tempi; le liste di un giorno non dovrebbero esistere, andrebbero vietate per legge, e chi riesce a rispettarle dovrebbero avere il buon gusto di tacere, quelle ad una settimana già hanno qualcosa che le rende fattibili, ma le vincenti sono loro, le liste da qui a 6 anni. Parliamone, mi concedo 6 anni per fare delle cose, sono un’infinità di tempo quindi non posso fallire.

  • Visitare il museo della scienza di Bergen
  • dormire all’aperto sotto il cielo stellato d’estate, magari non da sola 😉
  • visitare l’Africa, il Giappone e l’Islanda
  • un altro tatuaggio (anzi altri due)
  • sopravvivere sana di mente ai prossimi 6 anni dei miei figli (questa è tosta lo so)
  • convincere il marito a prendere una macchina ibrida
  • iniziare a fare scambio casa e sperare di trovare tutta la casa intera al ritorno (anche per questo mi tocca convincere il marito)
  • regalarmi più momenti speciali con le mie amiche
  • comprare il bimby
  • fare una verticale degna di questo nome
  • imparare a nuotare senza naso tappato
  • andare ad un matrimonio con un mega cappello, uno di quelli sfacciatamente grandi ed ingombranti
  • litigare seriamente con qualcuno, una di quelle discussioni che poi non torni a casa e ti vengono in mente le meglio risposte
  • farmi fare una foto sdraiata su una scala mobile in movimento
  • imparare a fare una foto che vada oltre il guardabile
  • riuscire a incrociare una volpe (sono l’unica al mondo a non averla vista pare)
  • prendere la seconda laurea
  • imparare a far girare l’hula-hoop (esisteranno dei corsi?)
  • imparare a cucire bene
  • vedere film in lingua originale senza sottotitoli (questa è utopica, però la speranza è l’ultima a morire 😉

Dite che è troppo ambizioso? No vero 🙂

(mancheranno un sacco di cose che non ho ancora pensato, ma che aggiungerò con il tempo)