A volte basta un sorriso

Mi conosco, sono una di quelle persone che si possono odiare perché sorridono con l’arrivo della primavera. Magari uno si sveglia male e se ne sta malmostoso, con le spalle piegate e la bocca rigida, e non vede l’ora di sbrigarsi e prendere finalmente il proprio etto di prosciutto e pagare. Ed invece accanto ci sono io che parlo con il commerciante e sorrido pure. Io. alcuni giorni,  mi starei antipatica, diciamolo. Ricordo ancora un mattina, da 20enne, dividevo casa con una ragazza che una mattina, vedendomi allegra mi chiese, irritata, perché fossi contenta. Io pensai che fosse strana come domanda (anche un po’ da sociopatici in effetti), ma dopo più di 10 anni mi chiedo se veramente ci siano persone a cui dia veramente fastidio il buonumore.

Dopo però penso che la felicità sia bella da trasmettere, che renda più belli, più propositivi, più sorridenti, magari si scoprirà che è virulenta come la varicella. In fondo un sorriso in più non costa fatica, e dicono faccia anche da ginnastica facciale (e risparmiare sull’antirughe ha il suo perché).

Io adoro vedere la gente ridere, chi lo fa con il cuore ha quel luccichio negli occhi che rende più belli, ha quello sguardo che ti fa venire voglia di vita. Si dovrebbe perdere più tempo a fare cose che ci rendono allegri, vivere di più, camminare piano, respirare lentamente, fare l’amore e baciarsi, aprire gli occhi davanti alle cose belle. Ci sta questa cosa per cui non si sa davvero quanto vivremo, e non è retorica spicciola, è vita vissuta. Magari un giorno ci alziamo e tutto va a rotoli, e noi non abbiamo perso abbastanza tempo dietro le cose belle. Amare la quotidianità, ma viverla alla grande, forse questo è il trucco per essere felici.

In fondo, alla fine, cosa ha davvero importanza? Cosa ci ricorderemo alla fine? Quante cose ci resteranno impresse e finiranno nel calderone dei bei ricordi? Tutta questa fatica spesa per arrabbiarsi, notare le mancanze altrui… Ne vale davvero la pena?

Io penso di no, io penso che un sorriso sia sempre meglio.